#NuovoMEI2016

Il #NUOVOMEI2016 si terra’ a Faenza dal 23 al 25 settembre:  L’edizione zero del meeting sarà un Festival del giornalismo musicale, una Vetrina della nuova musica emergente  e ospiterà eventi dedicati a Lucio Battisti, concerti, mostre fotografiche e molto altro

 

IL #NUOVOMEI 2016 SI TERRA’ A FAENZA DAL 23 AL 25 SETTEMBRE:

L’edizione zero del meeting sarà un Festival del giornalismo musicale e una Vetrina della nuova musica emergente  e ospiterà eventi dedicati a Lucio Battisti, concerti, mostre fotografiche e molto altro.

530484_601424559917403_1009199244_n

Ha ancora senso parlare di giornalismo musicale in Italia? Ci sono ancora spazi per parlare della nuova musica sulle grandi testate? Hanno senso le recensioni on line? O contano di più i like su Facebook? Di quale musica parleremo in futuro?

Sono alcune delle domande su cui verterà il grande incontro che si terrà al #NuovoMei2016  di Faenza sabato 24 settembre, quando i protagonisti saranno i giornalisti stessi. Sono invitati a partecipare tutti i giornalisti coinvolti, da quelli delle grandi testate a quelli delle webzine, in un grande forum aperto ad ogni contributo. Un evento mai realizzato in Italia, ideato da Giordano Sangiorgi e che si avvale del coordinamento di Enrico Deregibus.

#NuovoMei2016 invita sin d’ora i giornalisti interessati che saranno completamente ospitati a Faenza a contattare MEI per manifestare la propria adesione: segreteria@materialimusicali.it e enrico.deregibus@gmail.com  . – Segreteria: 0546.646012 – Sito: www.meiweb.it

ARTE E MUSICA

#NuovoMei2016  sarà anche arte e musica. Uno dei main event sarà il concerto omaggio a Lucio Battisti (sabato 24) che vede tra gli ospiti piu’ attesi Motta. Il ritrattista di artisti indie Andrea Spinelli inaugurerà la sua mostra (venerdì 23). Extraliscio (Garrincha Dischi / La Casa Dei Sonora) presenterà in anteprima in una serata tutta Made in Romagna il suo album in uscita a novembre (venerdì 23). Extraliscio è un sofisticato progetto di rivisitazione di composizioni originali della tradizione di genere  dall’incontro tra Mirco Mariani e Moreno il Biondo. Chiuderà il programma la reunion dei Boohoos, meteora luminosissima e violentissima negli anni 80 italiani (domenica 25). Infine, il #NuovoMei2016 sara’ la vetrina del “meglio” della nuova musica emergente: sono infatti già oltre 50 i festival per emergenti presenti coi loro vincitori coordinati dalla Rete dei Festival

TARGA MEI MUSICLETTER

La Targa Mei Musicletter è il premio nazionale dedicato all’informazione musicale. La giuria di questa quarta edizione sarà diretta come sempre da Luca D’Ambrosio (Musicletter.it) e coordinata da Giordano Sangiorgi (Mei) e assegnerà un premio per ognuna delle tre categorie: miglior sito web, miglior blog personale, miglior programma radiofonico. A questa si aggiungera’ come lo scorso anno un’area di premi e segnalazioni dedicati ai social che informano e promuovono la musica realizzato da ExitWell insieme a SocialIndiex.

 

READ MORE

SITO http://www.meiweb.it/

Fb https://www.facebook.com/MeetingDegliIndipendenti/?fref=ts

TW https://twitter.com/MEI_Meeting

IN https://www.instagram.com/mei_meeting/

YT https://www.youtube.com/c/MeetingIndipendenti

Il #NuovoMei2016 è supportato da Regione Emilia-Romagna, Comune di Faenza, Apt Servizi, Siae e Nuovo Imaie.

_______________________________________________________________________

_______________________________________________________________________

VENERDI’ 23 SETTEMBRE

Mostre alla Galleria della Molinella da Venerdì 23 Settembre a Domenica 25 Settembre @ Faenza, Rockmagna Mia – Le origini del Rock Indipendente in Romagna

#NuovoMei2016

Mostre alla Galleria della Molinella

da Venerdì 23 Settembre a Domenica 25 Settembre – Faenza

ROCKMAGNA MIA – Le origini del Rock Indipendente in Romagna

con le mostre: Gnu Che? del Comune di Fusignano e le Fotografie Rock di Maria Rossini

gnu-che

GNU CHE?
Punk e new wave a Fusignano e dintorni

Tra la fine degli anni settanta e la prima metà degli anni ottanta del secolo scorso, la cittadina romagnola di Fusignano fu teatro di una vera e propria “scena” musicale, particolarmente attiva e ricca di protagonisti. Una caratteristica peculiare di questa curiosa ondata di creatività sonora fu che il tutto nacque e si sviluppò nell’oratorio parrocchiale (“dal Cappellano”), generando una serie di gruppi che traevano ispirazione dai coevi movimenti punk (o meglio, new wave) ma che si esprimevano tuttavia in modo autentico e personale.
In questi moderni tempi di “retromania”, in cui le band musicali volgono lo sguardo ai modelli del passato riproponendoli in modo tecnicamente ineccepibile ma spesso manieristico, può risultare utile raccontare le storie di quei tempi, quando l’originalità non era un capriccio bensì un valore: una vera e propria scelta di vita.

Sabato 16 Aprile 2016
Ore 18.00
Inaugurazione mostra Com a sìt amanê? (me a n’a’ so)
Memorabilia delle band new wave fusignanesi
con la partecipazione di
Giordano Sangiorgi – Organizzatore M.E.I.
Paolo Trioschi – Primo cantante REVƎRSE
Centro Culturale “Il Granaio”
Piazza Corelli 16

Ore 19.30
SEI POP, SEI PUNK, SEI REGGAE, SEI DARK
La new wave spiegata alle masse
con la partecipazione di
JEAN FABRY – REVƎRSE – THE WHITE FLY
Djset Alessandro Piatto (N.O.I.A.)
Circolo Brainstorm
Piazza Corelli 14
Ingresso + Aperitivo 5 Euro

THE WHITE FLY
Gruppo formato da componenti di Spots Magazines, Model Worker, Ex Cathedra, Scream Out Love, Fiori Di Fuoco e Diabula Rasa: propongono un repertorio di classici della new wave (Simple Minds, Cure, Devo, Killing Joke, Echo & Bunnymen).

REVƎRSE
Storica formazione post-punk nata nel 1981: nelle loro varie incarnazioni hanno a più riprese calcato i palchi della provincia e non solo, partecipando anche alla compilation “Cover”.

JEAN FABRY
Tre non-musicisti che suonano “punk mentale”: un ibrido di di pop, folk ed elettronica povera con testi in italiano e romagnolo. Hanno pubblicato il mini-cd “Rotoballe”.

_______________________________________________________________________

Si apre il 23 Settembre con un Convegno sul Futuro del Liscio (Indipendente) e Extraliscio e si chiude il 25 settembre con MIrko Casadei ei Khorakhane’ con il brano folk Ad chi sit e’ fiol

convegno sul liscio

Si apre il #NuovoMei2016 Venerdì 23 Settembre dalle ore 20 e 30 in Piazza del Popolo a Faenza con il Liscio Indipendente Alla Fermata di ExtraLiscio con Mirco Mariani, Moreno Conficconi, Mauro Ferrara, Baby Moira, Fiorenzo Tassinari e tutti gli altri insieme alle Scuole di Ballo. Ospite d’onore: Finaz della Bandabardo’!

Alle 18:00 si parte nella Galleria della Molinella di Faenza con il convegno sul Futuro del Liscio coordinato da Liviana Zanetti, Presidente APT, con gli interventi di Pierfrancesco Pacoda, e poi di Giampiero Bigazzi, Miro Gori, Franco Dell’Amore, Franco Masotti, Ivano Marescotti e tanti altri.
In Piazza del Popolo banchetti di case editrici, scuole di ballo, prodotti tipici e tanto altro per una grande serata (indie) romagnola. C’è anche la pizza fritta!
Vi aspettiamo!

_______________________________________________________________________

 Venerdì 23 Settembre al Salone Delle Bandiere vi presenteremo ”On Stage Portraits” la mostra di Andrea Spinelli

andrea spinelli

Venerdì 23 Settembre al Salone Delle Bandiere si terrà ”On Stage Portraits – Ritratti Dal vero Di Musica Dal Vivo”, la mostra di Andrea Spinelli di ritratti di artisti indie. Da non perdere dopo le figurine dei musicisti indipendenti di Left!

_______________________________________________________________________

Il punk da balera degli Extraliscio anima il MEI 2016

Venerdì 23 Settembre in Piazza Del Popolo

Saluti da Saturno, Mirko Mariani

Venerdì 23 settembre la band di Mirco Mariani e Moreno Conficconi, protagonista indiscussa della nuova stagione del folk romagnolo, è ospite del MEI a Faenza (RA)

 

Fra polke e valzer, fox trot, beguine, cumbia rock, dixie boogie e trombe mariachi, dal vivo propone i brani del primo disco Canzoni da ballo Extraliscio e il nuovo singolo Bella Notte di Riviera, sigla ufficiale della Notte del Liscio. 

Prendi una polka, un valzer e una mazurka, ci metti dentro un po’ di sperimentazione sonora e condisci il tutto con l’incontenibile creatività di due artisti apparentemente agli antipodi musicali, ma che, quando sono insieme sul palco, si scoprono incredibilmente affini. Il risultato? E’ un punk da balera, tutto da ballare. E’ Extraliscio, originalissimo progetto musicale nato nel 2015 da un’idea dei musicisti Mirco Mariani e Moreno Conficconi, promosso da Garrincha Dischi, Bpm Concerti e Casadei Sonora.

Venerdì 26 agosto la band è stata fra gli ospiti dello Sponz Fest 2016 (22-28 agosto), la rassegna musicale organizzata ogni anno a fine estate da Vinicio Capossela nella sua Calitri (Av). Dalle 20 fino alle 8 del mattino, gli Extraliscio hanno partecipato a Ballando Ballando, la maratona danzante che ha visto coinvolte varie orchestre folk e di musica popolare.

Extraliscio non è una semplice rivisitazione del folk in chiave contemporanea: è un attitudine, d’altri tempi ma proiettata nel futuro. E’ un nuovo genere musicale, che affonda le radici nella musica popolare di Secondo Casadei, lo “Strauss della Romagna”, e si proietta nella balera del domani.

In occasione della prima edizione della Notte del Liscio, che dal 20 al 24 luglio ha animato la costa romagnola con entusiasmo ed energia, gli Extraliscio hanno composto un singolo inedito, ‘Bella Notte di Riviera’, sigla ufficiale della kermesse. La terza voce di questo progetto è quella di Mauro Ferrara, l’artista che più ha contribuito a rendere il folk di Secondo Casadei celebre in tutto il mondo. Sul palco troviamo anche Alfredo Nuti (chitarra), Daniele Marzi (batteria), Enrico Milli (tromba e fisarmonica), Michele Orvieti (orvietronics), Marco Bovi (basso), l’affascinante e misteriosa ‘Baby Moira’ (voce) e per l’occasione Roberto Forti (batteria) e Fiorenzo Tassinari (sax).

Il progetto Extraliscio nasce nel 2015 da un’intuizione di Mirco Mariani, polistrumentista romagnolo di origine e bolognese di adozione, eclettico sperimentatore di suoni. Attualmente è tornato a far parte ufficiale della band di Vinicio Capossela, di cui è stato storico batterista dagli esordi. Ha collaborato fra gli altri con Enrico Rava, Arto Lindsay, Mitchell Froom, Marc Ribot, Stefano Bollani, Paolo Fresu.

La sua idea è stata quella di rinverdire il liscio, un genere che sta alla base delle principali correnti musicali del ventunesimo secolo, e renderlo più attuale: questo sogno diventa possibile grazie all’incontro con un altro grande sperimentatore, Moreno Conficconi, vera e propria icona del folk romagnolo, leader dell’Orchestra “Raoul Casadei 1990-2000”, tra i fondatori dell’orchestra “Grande Evento” e con un curriculum che si fregia di prestigiose collaborazioni (Ravenna Festival, Gloria Gaynor, Tito Puente, Elio e Le Storie Tese solo per citarne alcune).

Il luogo dell’incontro è il Labotron, a Bologna, un laboratorio unico in Italia e nel mondo, che raccoglie rari esemplari di strumenti elettromeccanici ancora funzionanti. Qui tra mellotron, optigan e primordiali drum machine i brani della tradizione vengono rivestiti con nuovi suoni e nuovi arrangiamenti, nascono composizioni originali e la tradizione si fonde con la sperimentazione aprendo le porte a mondi nuovi, inediti e folli. Così nasce la band Extraliscio, che esordisce con un 45 giri contenente un ri-arrangiamento in chiave rumba di un brano scritto da Secondo e Raoul Casadei, e un Cha Cha Cha inedito.

Arriva quindi mese di gennaio 2016 il primo disco della band, Canzoni da ballo Extraliscio (Garrincha Dischi): 14 tracce fra brani inediti come Cha cha cha d’amor, Alla fermata, A modo mio, Mia cara Celestina e classici casadeiani riarrangiati in chiave contemporanea (Il Passatore, Mama luntena, Riviera romagnola, Dolore). Il tutto è condito da polke e valzer, fox trot, beguine, cumbia rock, dixie boogie e trombe mariachi.

Extraliscio oggi non è solo un progetto musicale, è un vero e proprio format del divertimento, la cui produzione è curata da BPM Concerti.

Nei mesi scorsi la band ha partecipato a serate, eventi e festival di rilievo in tutta la Penisola. Fra gli altri, si ricordano il compleanno di Rock Tv, trasmesso sulle reti Sky, il Ravenna Festival, la Notte del Liscio e lo Sponz Fest.

Inoltre la band è al lavoro per la realizzazione di Extraliscio vol. 2, un nuovo disco strumentale che vedrà la collaborazione di artisti di spicco nel panorama folk e cantautorale italiano.

♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ 

SABATO 24 SETTEMBRE

Nelle giornate di Sabato 24 e Domenica 25 Settembre avremo due giorni di formazione per giovani musicisti! Vi presentiamo tutte le informazioni dettagliate del corso.

FORMAZIONE

MEI 2016

24/25 settembre

Al #NuovoMei2016 due giorni di formazione per giovani musicisti.

Il Mei presenta la nuova area formazione, coordinata da Adastra – acceleratore musicale per l’edizione 2016 (a Faenza dal 23 al 25 settembre) la due giorni di formazione dedicata ad un target di musicisti giovani che vogliono approfondire i temi sensibili legati alla professione del musicista, acquisendo le basi necessarie per attuare un progetto musicale.

In collaborazione con:

ExitWellwww.exitwell.com

Fabrizio Galassiwww.fabriziogalassi.com

QuadriProjectwww.quadriproject.com

Esibilrsiwww.esibirsi.it

L’obiettivo è fornire ai partecipanti i contenuti necessari per affrontare un progetto musicale in maniera professionale e consapevole, offrendogli la possibilità di comprendere il mondo dell’ambiente musicale, le sue dinamiche, i ruoli delle figure professionali che lo compongono e capire come muoversi all’interno di esso. Partecipare al seminario significa anche coltivare una coscienza artistica e culturale che porti poi ad essere parte attiva, sia come musicisti che come fruitori, di un mondo musicale italiano che oggi vive una profonda crisi culturale prima che economica. Portare i giovani a comprendere l’importanza culturale e sociale del sostenere la musica attraverso la partecipazione e la promozione della stessa.

>> GIORNO 1 <<

[SABATO 24/09 – mattina – Sala Gialla – ore 9.30 – 13.30]

CENNI STORICI DEL MERCATO DISCOGRAFICO
[relatore Riccardo De Stefano – ExitWell]

  • La vecchia industria discografica
    • Casa discografica come centro
    • Legame contrattuale artista/etichetta
    • Mercato: singolo/album
    • Struttura piramidale
  • I formati e la diffusione dagli anni ’60 ai ‘00
    • Vinile
    • Musicassetta
    • CD
    • MP3
    • Streaming
  • Da Apple a Spotify, la rivoluzione discografica
  • Dati sulle vendite
  • Considerazioni sul valore della musica

MUOVERSI NELL’AMBIENTE MUSICALE

[relatore Riccardo De Stefano – ExitWell]

  • Come si finanzia un artista
    • Vendita dischi
    • Live
    • Merchandising
    • Diritti d’Autore
  • Realizzare un album
    • Avere coscienza del budget
    • Business plan
    • Registrare
      • Produzione
      • Mixaggio
      • Mastering
    • Scelta del formato di distribuzione
      • CD
      • Vinile
      • Download
      • Streaming
    • Live
      • Targettizzazione
      • Fan base
      • Inserimento nella scena
      • Aumentare visibilità
    • Merchandising e fidelizzazione
    • Analisi sul pubblico italiano
      • Lingua
      • Formato di distribuzione
      • Videoclip
      • Cosa compra/ascolta il pubblico italiano
      • Dove e come comunicare

MUOVERSI NELL’INDUSTRIA MUSICALE

[relatore Riccardo De Stefano – ExitWell]

  • Conoscere gli operatori del settore
    • Casa/etichetta discografica
      • Finanziamento disco
      • Produzione esecutiva
      • Pratiche burocratiche (diritto d’autore e fiscalità)
      • Stampa disco
      • Distribuzione disco
    • Management
      • Scelte strategiche
      • Immagine coordinata
      • Direzione artistica
      • Rapporti con l’esterno
    • Ufficio stampa
      • Comunicazione media (stampa, radio, tv)
      • Diffusione delle opere
      • Articoli e interviste
      • Comunicazione formare (press kit)
      • Come scegliere l’ufficio stampa
    • Booking agency
      • Ricerca e gestione date
      • Mediazione e contrattazione
      • Come si trova un booking
    • Social media manager
      • Comunicazione attraverso piattaforme social
      • Programmazione contenuti
      • Diffusione del “messaggio”

AUTOPROMOZIONE SECONDO QUADRI PROJECT

[relatore Alberto Quadri – QuadriProject]

  • Cos’è e perché è importante l’auto-promozione musicale al giorno d’oggi
  • L’importanza di avere un obiettivo valido
  • Facebook: le logiche dei Social Network
  • I post: quali usare e perché funzionano meglio
  • La promozione Off-line durante i concerti
  • L’opportunità di: OFFICINA DELLA MUSICA E DELLE PAROLE
  • Domande e risposte

Verranno poi consegnati ai presenti dei Cd con all’interno 4 manuali per l’auto-promozione e altri articoli che possono essere d’aiuto nell’auto-promozione.

>> GIORNO 2 <<

[DOMENICA 25/09 – Sala Gialla – ore 9.30 – 13.30]

PROMUOVERE LA TUA MUSICA

[relatore Fabrizio Galassi]

  • Identificazione del progetto: motivi e stimoli
  • Stabilire gli obiettivi: dal demo al primo tour
  • Strategie online: quali strumenti web
  • Promozione online: come sfruttare al meglio il Social Media Marketing in ambito artistico
    • Facebook
    • Twitter
    • YouTube
    • Instagram
    • Blog /Sito ufficiale
  • Ideare strategie a budget 0 o con budget:
    • Social Media Marketing
    • Direct Email Marketing/Newsletter
    • Search Engine Marketing/Facebook ADV
    • Search Engine Optimization
    • SEO Writing
  • Scrittura: descrizione, presentazione, realizzazione cartella stampa/EPK, scrittura creativa
  • Budget e ottimizzazione e gestione risorse economiche:
    • costi/ricavi
    • entrate digitali
    • organizzazione
    • merchandising
    • revenue sharing
  • La forza del collettivo: Ufficio Stampa, PR, Business Development, Direzione, etc.

ESIBIRSI IN REGOLA

[relatore Giuliano Biasin – Esibirsi Soc. Coop.]

  • “Esibirsi in regola” introduzione breve
  • Agibilità INPS ex gestione ENPALS: cos’è e quanto costa
  • Esente o non esente? Questo è il dilemma
  • Musica dal vivo: definizione
  • Essere esenti significa che “non serve far niente”?
  • Ma se dichiaro di esibirmi gratis?
  • In una band basta sia in regola un componente?
  • Chi fa i controlli sulla regolarità degli artisti?
  • Che sanzioni ci sono se si rilevano artisti in nero?
  • Perché iscriversi a una cooperativa
  • Cooperativa vs associazione: le differenze
  • Iva al 10% o al 22%: differenza tra concerto e intrattenimento
  • Detrazione dell’iva in una cooperativa musicale: cosa e come

>> CAMPUS MEI <<

[DOMENICA 25/09 – Sala – ore]

Una selezione di professionisti ascolterà il tuo demo o il tuo disco per una consulenza dedicata e personale. Tre postazioni d’ascolto per guidare il tuo progetto musicale al meglio.

_______________________________________________________________________

Sabato 24 e Domenica 25 Settembre si svolgerà il corso di Booking Agent Musicale a cura di MArteLabel nella Sala Gialla

Corso di Booking Agent Musicale

Sabato 24 e Domenica 25 Settembre – Sala Gialla – dalle 13:00 alle 19:00

corso booking

Il primo corso in Italia dedicato esclusivamente alla figura del booking agent musicale
Edizione intensiva al MEI di Faenza
In un momento storico di forte crisi nella vendita di prodotti discografici attraverso il circuito tradizionale, ecco che suonare dal vivo diventa il momento decisivo attorno a cui ruota l’intero percorso artistico di una band.

Suonare live è infatti un’occasione per l’artista di crescere arricchendo il proprio bagaglio artistico e professionale, è l’occasione per interagire con il proprio pubblico, è la forma di promozione più incisiva e diretta, è una delle principali voci di entrata nell’economia di qualunque progetto discografico e dà la possibilità di vendere CD, Vinili, merchandising direttamente al proprio pubblico, by-passando tutte le barriere distributive.

Per queste ed altre ragioni trovare una buona agenzia di booking sembra essere diventato l’obiettivo prioritario di tutte le band ma anche delle varie etichette discografiche italiane, che spesso si trovano a dover affrontare una realtà più dura di quello che si possa immaginare.

L’attività “live”, infatti, in questo momento storico, visto il crollo totale delle vendite dei dischi, rappresenta una delle più importanti fonti di entrata sia per l’artista che l’etichetta.

In questo scenario ci ritroviamo oggi in un mercato in cui l’offerta di booking agent e agenzie non riesce a soddisfare l’enorme domanda lasciando un vuoto enorme nel mercato che si traduce anche in grandi opportunità lavorative!

A chi è rivolto? 

Il corso è rivolto a

– giovani appassionati di musica che vogliono inserirsi nel mercato discografico italiano e straniero come booking agent musicale
– band e artisti che vogliano sviluppare competenze e contatti per autopromuovere il proprio progetto
– etichette discografiche che abbiano deciso di aprire una divisione booking per promuovere i propri artisti

12 ore di lezione

PER SCOPRIRE DI PIU’.

Per info:

Giuseppe Labbruzzo

giuseppe.labbruzzo@martelabel.com

329 1686906

_______________________________________________________________________

Il primo Festival del Giornalismo Musicale, vi presentiamo i primi tavoli di confronti del Sabato ed i primi giornalisti che hanno aderito!

IL PRIMO FESTIVAL DEL GIORNALISMO MUSICALE

NEL #NUOVOMEI2016

24 E 25 SETTEMBRE, FAENZA

530484_601424559917403_1009199244_n

Nasce, nell’ambito del #NuovoMei2016, il primo “Festival del giornalismo musicale”, in programma il 24 e 25 settembre a Faenza.

Parteciperanno moltissimi giornalisti e critici musicali di ogni tipo, da quelli delle grandi testate a quelli delle   webzine, delle radio e tv e di tutti i new media. Sul sito del Mei si può consultare l’elenco dei partecipanti ad oggi.

Il cuore del festival, ideato da Giordano Sangiorgi e curato da Enrico Deregibus, sarà in un grande forum su due giornate.

Sabato 24 nel pomeriggio si terranno in contemporanea una serie di tavoli tematici che toccheranno vari aspetti del giornalismo musicale e che predisporranno delle sintetiche relazioni su quanto discusso.

Domenica 25 al mattino ci sarà spazio per un corso per la formazione professionale degli iscritti all’albo dei giornalisti (ci si può iscrivere sulla piattaforma SiGeF). Potranno comunque partecipare come uditori anche i non iscritti. Dal pomeriggio si procederà poi alla lettura dei documenti redatti dai tavoli del giorno precedente. Seguirà il dibattito aperto fra tutti coloro che vorranno intervenire.

Ecco i temi dei tavoli di confronto del sabato:

1) Cosa vuol dire fare critica musicale (Tradurre i suoni in parole – gli strumenti critici – critica e giornalismo)

2) Chiunque può fare il giornalista musicale? (Professionismo e dilettantismo)

3) Vivere di giornalismo musicale. O almeno sopravvivere.

4) Scrivere di musica nel 2016: le problematiche (Il peso della critica nell’era di internet –  l’eccesso di produzione musicale – il rapporto con gli uffici stampa – cosa rende virale una notizia in ambito musicale? – generi e mode giornalistiche – il coraggio di fare critica vera – la deontologia)

5) Alle prese con le nuove tecnologie digitali

6) Carta stampata, web e altri media: affinità e divergenze (Le differenze di linguaggio e di tempi – Gli spazi per la musica sui grandi e sui piccoli media)

7) Gestire una webzine

8) Giornalismo musicale sulla carta stampata

9) Giornalismo musicale sul web

10) Giornalismo musicale in radio e tv

11) Scrivere di world music e musica tradizionale

12) L’ufficio stampa oggi

Tra i primi giornalisti confermati abbiamo:

Alessandro Sgritta, Alex Pierro, Angela Calvini, Angelo Foletto, Anna Stromillo, Annalisa Di Rosa, Barbara Tomasino, Beatrice Ceci, Carlo Mandelli, Cesare Vernaleone, Chiara Ferrari, Chiara Papaccio, Daniela Esposito, Daniele Biacchessi, Diego Ancordi, Elisabetta Malantrucco, Emanuela Rossi, Enzo Gentile, Fabio Gallo, Fabrizio Galassi, Federico Capitoni, Federico Guglielmi, Federico Savini, Ferdinando Molteni, Filippo Caggiani, Filippo Sargonà, Fiorenza Gherardi, Giancarlo Bolther, Gianni Beraldo, Giò Alaimo, Giorgio Bonomi, Giovanna Taverni, Giulia Nuti, Giuseppe Marasco, Guido Biondi, Ilaria Cardelli, Lia Buttari, Lorenzo Tuccio, Loris Bohm, Luca Dondoni, Luca Masperone, Luca Trambusti, Luca Valtorta, Luca Vitali, Luca D’Ambrosio, Luciano Lattanzi, Luigi Borriello, Marcella Sullo, Marcello Zinno, Marco Fioravanti, Maria Cristina Zoppa, Mario De Luigi, Martina Tiberti, Massimo Argo, Matteo Cinatti, Michele Casella, Michele neri, Michele Manzotti, Niccolò Vecchia, Nicola Violante, Paolo Giordano, Paolo Talanca, Pierfrancesco Pacoda, Pierpaolo Lala, Pietro Porcella, Riccardo De Stefano, Riccado Merolli, Riccardo Santangelo, Roberta Balzotti, Rosaria Ricchiuto, Rosetta Savelli, Rossella Vetrano, Salvatore Esposito, Silvia Tessitore, Simona Cantelmi, Simone La Croce, Stefano Quario, Stefano Tesi, Tito Taddei, Tiziana Barillà e tanti altri..

Il #NuovoMei2016 invita a parteciparvi tutti i giornalisti interessati a portare il loro contributo, suggerimento o suggestione.

I giornalisti devono segnalare la loro adesione alla mail:

enrico.deregibus@gmail.com e in copia a mei@materialimusicali.it .

Per info: segreteria 0546.646012 . Sito: www.meiweb.it

_________________________________________________________________

SABATO 24 SETTEMBRE

Sala Del Consiglio – dalle ore 15:00

Targhe Mei Social: tutti i vincitori. Vincono L’Orso, Pinguini Tattici Nucleari, Tutte le Cose Inutili, Kahbum e Eugenio

targhe-mei-social

Sei Tutto L’Indie di Cui Ho Bisogno e Fabrizio Galassi assegnano le “Targhe MEI Social” agli artisti che si sono distinti per la gestione più efficace e penetrante dei profili social e delle strategie web in generale.

Lista dei vincitori 2016:

L’Orso  – Miglior pagina Facebook superiore ai 20.000 fan

Pinguini Tattici Nucleari – Miglior pagina Facebook inferiore ai 20.000 fan

Tutte Le Cose Inutili – Miglior profilo Instagram

Kahbum – Miglior canale YouTube

Eugenio In Via Di Gioia – Miglior strategia web

 

L’Orso si è distinto per la sua capacità di creare community ed engagement sfruttando la propria pagina Facebook attraverso l’accurato storytelling che ha accompagnato il lancio lancio dell’album “Un Luogo Sicuro” e l’annesso tour.

I Pinguini Tattici Nucleari si sono distinti per la grande capacità di autopromozione del loro album “Diamo un calcio all’aldilà”, grazie a un linguaggio personale e, quindi, unico. Ma anche attraverso iniziative in grado di coinvolgere in modo massiccio il proprio pubblico e conquistare nuovi fan.

Il duo pratese Tutte Le Cose Inutili ha dimostrato di saper utilizzare con grande padronanza il mezzo Instagram attraverso scatti e video che raccontano la vita quotidiana e coinvolgendo i propri fan con lo scambio di disegni.

A Kahbum – La serie il merito di aver presentato il format più innovativo, originale e meglio curato degli ultimi mesi, in grado di generare canzoni ex-novo dall’incontro di due artisti/musicisti della scena indipendente italiana, lasciando spazio alla libera improvvisazione.

Gli Eugenio in Via di Gioia si sono distinti per la loro capacità di raccontare e coinvolgere costantemente i propri fan sfruttando i molteplici canali del web, con un linguaggio fresco e simpatico mediante video virali, l’iniziativa “Tremila Km in 5 giorni”, citazione del brand “Grom”, contest con regali per i fan e videogioco ispirato al pezzo “Pam”. Una comunicazione online perfettamente allineata con le azioni offline (busking, concerti).

La consegna dei premi avverrà a Faenza il 24 settembre alle ore 16.00 presso Salone Delle Bandiere/Sala Del Consiglio. I vincitori saranno presenti anche al dibattito su Strategie Digitali e Social Scouting  tenuto da Giuseppe Piccoli (Sei Tutto L’Indie di Cui Ho Bisogno) e Fabrizio Galassi.

I premi terranno conto del sondaggio indetto da Sei Tutto L’Indie Di Cui Ho Bisogno e delle analisi dei #Socialindiex pubblicati da Sei Tutto L’Indie Di Cui Ho Bisogno nell’ultimo anno

IL DIBATTITO

Evoluzione dei social e riflessi nel mondo della musica. Ultime tendenze: Telegram e Snapchat;

Il web come sostituto del palco per i talent scout delle etichette: la ricerca avviene su Facebook e YouTube dove i numeri contano;

Potenzialità dei social, strumenti sui quali far leva per farne un uso corretto. Come i social dovrebbero andare di pari passo con la vita reale dell’artista (capacità di storytelling). Possibilità di monetizzare;

I social hanno cambiato l’approccio degli artisti e del pubblico alla musica?;

Analisi empirica su casi di best practice (ma anche epic fail). Parametri da considerare: engagement e crescita;

Testate giornalistiche: chart dedicata ai migliori siti ufficiali.

Sei Tutto L’indie di Cui Ho Bisogno:
Fondata nel 2013 da Giuseppe Piccoli insieme a Gian Marco Perrotta, Sei Tutto L’indie di Cui Ho Bisogno è la più importante e seguita community sulla musica indipendente italiana. Al momento vanta più di 27.000 fan su Facebook, numerose collaborazioni con artisti, festival, brand, etichette discografiche, illustratori e network di pagine Facebook. Ha pubblicato articoli e studi sulla musica indie italiana redatti da Giuseppe Piccoli.

Fabrizio Galassi:
Giornalista, docente e consulente Digital Marketing è stato direttore di Rockstar.it fino al 2008; dal 2009 insegna digital marketing in ambito musicale e artistico allo IED di Roma, al Master in Management, Marketing e Comunicazione della Musica de La Sapienza, alla NUT Academy di Napoli, al Roma Contemporary Music College oltre a tenere workshop e seminari in tutta Italia.
Come giornalista scrive e ha scritto per Repubblica.it, Kataweb, Wired, IlFattoQuotidiano e Left.

_______________________________________________________________________

Sabato 24 Settembre ci sarà l’Assemblea dei 185 produttori discografici di AudioCoop, inoltre avremo un incontro sulle Classifiche, la Presentazione della nuova distribuzione digitale La Cupula Music e Premi per le Migliori Indies

1292278251-audiocoop

Sono 185 ad oggi i Produttori Mandatari che si sono affidati ad AudioCoop.

AudioCoop è un’associazione che si rivolge a discografici, editori, produttori, artisti, festival e videomaker italiani indipendenti, ovvero dediti all’autoproduzione, nata nel 2000 all’interno del MEI di Faenza e che rappresenta, oggi, circa il 5% del mercato discografico italiano, ponendosi come terza associazione di categoria. Obiettivo di AudioCoop è fare conoscere le diverse realtà indipendenti italiane alle istituzioni e agli organismi che operano nel settore culturale e musicale, nonché porre le basi di una formazione capillare e diffusa nel mondo delle indie.

A seguito della Liberalizzazione del Mercato dei Diritti Connessi e di Copia Privata, avvenuta nel febbraio 2013 , la gestione di tali diritti è affidata, per legge, a società di collecting che hanno ottenuto il permesso dal Dipartimento Informazione ed Editoria della Presidenza del Consiglio.

AudioCoop, avendo ricevuto tale autorizzazione, si occupa di fare pervenire ai propri associati i diritti di copia privata sulle produzioni e i diritti connessi sulla diffusione gratuita di musica.

Di cosa si tratta? Si ottengono risorse economiche dal fondo annuale della copia privata con i diritti derivanti dalla pubblicazione di CD, brani digitali e/o altri supporti fisici e non, e si ottengono risorse economiche dal fondo dei diritti derivanti dalla diffusione delle proprie produzioni in radio, TV, Web e pubblici esercizi di grandi, medie e piccole dimensioni, di qualsiasi categoria.

AudioCoop, in buona sostanza, aiuta a incassare i compensi dei detenenti diritto: artisti che si autoproducono o produttori di piccole, medie e grandi dimensioni.

Scrivici subito a: segreteria@audiocoop.it per saperne di piu’ e cominciare ad incassare i tuoi diritti di copia privata e diritti connessi.

Sabato 24 Settembre @ Faenza: Assemblea Soci e Mandatari di AudioCoop, Societa’ di Collecting per la Nuova Musica

Come ben saprete dal 23 al 25 Settembre a Faenza ci sarà il #NUOVOMEI2016, insieme al Primo Festival Del Giornalismo Musicale e tante altre iniziative sulla nuova musica emergente italiana, a Faenza dal 23 al 25 settembre.

Con la presente vi vorremmo informare che il giorno: SABATO 24 SETTEMBRE ALLE ORE 15:00, durante il MEI, si terrà una riunione presso la Residenza Municipale del Comune di Faenza in Piazza del Popolo 31/C  tra tutti i SOCI e MANDATARI di AudioCoop.

Siamo ben in 185!

Sarà una sorta di incontro, dibattito, di interventi, proposte per confrontarci e conoscerci meglio visto anche l’evolversi del mercato e di tutte le novità che stanno prendendo piede tra gli indipendenti d’Italia:

– Nuovi criteri di ripartizione (radio, streaming, etc.) su copia privata e connessi;

– Nuovi modelli di distribuzione digitale (La Cupula e altri);

– Nuovi modelli di crowdfunding;

– Ripartizioni analitiche e borderò online della Siae;

– Altre ed eventuali (cartolina digitale, monitoraggio radio, tv e web delle proprie diffusioni, collaborazioni , etc  etc.)

L’assemblea di AudioCoop prevista per sabato 24 settembre dalle ore 15:00 sara’ aperta da un incontro/riflessione su “Classifiche oggi e domani: quali e quale utilita’? con gli interventi dei rappresentanti di Indie Music Like, Promobild, Euro Indie Music Chart, L’Altoparlante, L’Atlantide per Ora Musica, Pixie Promotion e altri.

Inoltre saranno premiate alcune Indies meritevoli della stagione appena trascorsa per la capacita’ di innovazione produttiva.

Avremo, inoltre,  un intervento di un Rappresentante de La Cupula Music, nuova piattaforma di distribuzione digitale che avvierò un importante partnership con AudioCoop.

Alle ore 16:00 avverrà un collegamento via Skype con Stephen Wrench, presidente di Musik And Film e membro votante dei Grammy Awards.

 _______________________________________________________________________

Sabato 24 e Domenica 25 Settembre, in Piazza della Libertà a Faenza ci sarà la mostra mercato dell’editoria musicale e presentazioni di libri a tema

All’interno del Mei 2016 l’Associazione Culturale Interno4  in collaborazione con Goodfellas distribuzione presenta:

Mostra mercato dell’editoria musicale e presentazioni di libri a tema

Sabato 24 e Domenica 25 Settembre, in Piazza della Libertà a Faenza verrà allestita la grande mostra mercato del libro musicale che accompagnerà l’intenso programma del Mei, con una ricca proposta dal meglio dell’editoria musicale (e indipendente) italiana.

Come di consuetudine la mostra mercato si terrà dalle 14,00 alle 24,00 di Sabato e dalle 10,00 alle 20,00 di Domenica, con più di 20 case editrici in esposizione tra cui i marchi: Alegre, Arcana, Book a Book, Castelvecchi, Casa Sirio, Carta Bianca, Clichy Edizioni, Crac Edizioni, Edizioni dei Cammini, Elliot, Emmons, Goodfellas, Fausto Lupetti Editore, Harpo, Lavieri, Manni, NdA Press, NFC Edizioni, Orme Editori, Sagoma, Shockdom, Sonic Press, Tsunami Edizioni, Tunuè, Ultra, Voland, Zona e tanti altri…

Insieme agli editori, grazie alla collaborazione con Goodfellas distribuzione, la proposta editoriale sarà affiancata da una proposta/selezione di etichette musicali indie tra cui spiccano l’intero catalogo di Spittle Records e Goodfellas Records.

La mostra mercato farà da contorno anche agli incontri e le presentazioni di libri, organizzati e curati da Massimo Roccaforte dell’Associazione Culturale Interno4.

Per due giorni si alterneranno nello Spazio Incontri della Galleria della molinella, incontri con gli autori e presentazioni dl libri.

Questo il programma degli incontri e le presentazioni:

Sabato 24 settembre, Spazio Incontri Galleria della molinella

Ore 15:45

Renato Marengo presenta Parole di Lucio. I 5 giorni che proiettano Battisti nelle orecchie del Rock (Chinaski Edizioni), ospite speciale Alberto Radius con le sue incursioni musicali.

Ore 16:30

Federico Capitoni presenta La critica musicale (Carocci Editore)

Ore 17:15

Daniele Biacchessi presenta Storie di rock italiano (Jaca Book). Insieme all’autore interviene Giordano Sangiorgi.

Ore 18:00

Marcello Ambrosini presenta Post-industriale. La scena italiana anni ‘80 (Goodfellas Edizioni). Insieme all’autore interviene Simone Fringuelli (Goodfellas edizioni_ Spittle Records).

Ore 18:45

Paolo Talanca presenta Ivan Graziani. Il primo cantautore rock (Crac Edizioni).

Programma a cura di Massimo Roccaforte per l’Associazione Culturale Interno4.

Mostra mercato a cura dell’Associazione Culturale Interno4 in collaborazione con Goodfellas distribuzione.

Meeting dEgli Indipendenti 2016, 23-25 settembre, Centro Storico di Faenza.

Per info e contatti: www.meiweb.it;

email: libri@goodfellas.it; Massimo Roccaforte 3485602021

_______________________________________________________________________

Sabato 24 Settembre alle ore 18:30 presso la Pro Loco ci sarà ”Musica e Musicisti a Faenza”, una visita guidata ai luoghi musicali della città

“MUSICA E MUSICISTI A FAENZA”

Sabato 24 Settembre

ProLoco di Faenza

Ore 18:30

Visite guidate ai luoghi musicali della città. In queste visite vi saranno descritti i principali luoghi cittadini dedicati alla musica e agli spettacoli; saranno illustrate le personalità di quei musicisti che hanno fatto la storia di Faenza; si parlerà di compositori e cantanti di un tempo.

_______________________________________________________________________

Super Mei Circus: la band emergente  dell’anno e’ quella dei Voina Hen, saranno premiati al #NuovoMei2016. In tour promozionale da ottobre

voina hen

Voina Hen, miglior indie band del Super Mei Circus

“Il Super Mei Circus, il circuito dei giovani del Mei, coordinato da Francesco Galassi della Rete dei Festival, premia quest’anno i Voina Hen.
La band abruzzese, prodotta da Maciste Dischi, si è contraddistinta quest’anno per essersi conquistata il pubblico nella maniera più naturale che esista: con chilometri di strada a bordo di un furgone e con il sudore versato sui palchi di tutta Italia. Un atteggiamento che il #NuovoMei2016 desidera valorizzare e sostenere.”

La band sara’ premiata al #NuovoMei2016 che si terra’ dal 23 al 25 settembre a Faenza nella giornata di sabato 24 settembre nella città romagnola. 

Tube Agency e Madboys E&C sono liete di presentare:  VOINA HEN – “Noi non siamo infinito Tour”

Dopo essere stati appena nominati vincitori del premio Super Mei Circus “band dell’anno” (leggi qui per maggiori info),
i Voina Hen si apprestano a concludere il “Noi non siamo infinito Tour” nei migliori festival e club della Penisola!

DISPONIBILI FINO A META’ NOVEMBRE


VIDEOCLIP:
I Voina Hen vengono da Lanciano (Chieti – Abruzzo) e già per questo meritano una medaglia. 
Suonano da anni, senza cavarne un ragno dal buco.
Sono figli della crisi, indipendenti che vivono sulle spalle dei genitori.
Non c’è alcuna buona intenzione nelle parole dei Voina Hen. Nessuna cantilena morale, nessun disgustoso insegnamento.
E’ solo una gara per vedere chi sputa più lontano.
Una rabbia inutile e cieca, come sempre dovrebbe essere
.

Noi non siamo infinito”: https://www.youtube.com/watch?v=WyA6VCbGqHw

Calma apparente”: https://www.youtube.com/watch?v=YAYkbVIGhRw

Questo posto è una merda” (feat. Luca Romagnoli): https://www.youtube.com/watch?v=l5TtiYM4kT4 

 

CONTATTI:

Sito web: voinahen.com

Facebook: https://www.facebook.com/voina.hen/

Twitter: https://twitter.com/VoinaHen

Instagram: https://www.instagram.com/voinahen/

You Tube: https://www.youtube.com/user/VoinaHen

Spotify: https://open.spotify.com/album/7MT9ApLoC0bO6DmOr4n2r4

_______________________________________________________________________

Sabato 24 Settembre al Palazzo Milzetti ci sarà un omaggio al periodo Futurista di Lamberto Caffarelli (Compositore e filosofo di Faenza)

lamberto caffarelli

Palazzo Milzetti
Lamberto Caffarelli: “L’Arte come forza evolutiva della Vita”

Lamberto Caffarelli (Faenza 1880 – ivi 1963) Triodia Prima per quartetto d’archi

Violino primo Martina Santarelli
Violino secondo Sara Zinzani
Viola Paolo Zinzani
Violoncello Filippo Lo Piccolo

Introduzione e guida all’ascolto a cura di Giuseppe Fagnocchi

_______________________________________________________________________

Sabato 24 Settembre dalle ore 19:00 al Palazzo Laderchi torna il Ring Stage – Secondo Round con Witchwood, Celeb Car Crash, Rock The DJ and more..

Torna il Ring Stage al MEI – Second Round :

Witchwood, Celeb Car Crash, Rock The DJ and more

ring-stage

Dopo il successo dell’edizione passata, sabato 24 settembre torna il Ring Stage all’interno del palinsesto del MEI, nella fantastica location della corte di Palazzo Laderchi a Faenza.

Un’ esperienza di musica live unica, dove le band si esibiscono con il pubblico che le circonda a 360 gradi, spettacolo reso famoso da Metallica ed U2.

In questa edizione ci sarà l’hard rock settantiano dei Witchwood (in uscita a novembre col nuovo EP “Handful of Stars” per Jolly Rogers Records), i Celeb Car Crash (pronti all’uscita del nuovo album “People Are The Best Show” , 1981 Records) ed il progetto parallelo Rock the DJ di Mario Riso dei Rezophonic.

In apertura alcune delle migliori band Rock e Metal dell’underground italiano :

Drive Me Dead, Noiseed, Sweet As Shit, Chained, RewOut.

Ingresso Libero, Inizio spettacoli ore 19.00.

Indirizzo

Palazzo Laderchi

Via venti settembre

Faenza (RA)

Organizzatore evento

Bushido Rock Agency

_______________________________________________________________________

Sabato 24 Settembre – Daniele Silvestri live per i 20 anni del Mei a Faenza con il suo Acrobati Tour!  Partecipa al Contest per Suonare prima!

DANIELE SILVESTRI

 live al Mei

 24 settembre 2016

Piazza del Popolo – Faenza (RA)

aprono: Il Geometra Mangoni | Cortex | Suntiago

inizio spettacolo ore: 20:30

ingresso gratuito

silvestri-nuovomei2016

Acrobati Tour di Daniele Silvestri approda al #NuovoMei2016, per un concerto prodotto da iCompany.

Un evento esclusivo, gratuito, che chiude il ciclo di celebrazioni per i venti anni del Mei, il meeting di riferimento per tutta la scena indipendente italiana, contenitore della migliore musica nuova del nostro Paese.

Dopo l’esperienza del progetto in trio con Fabi e Gazzè del 2014, Daniele Silvestri torna con un disco maturo, Acrobati, che porta in tour insieme a grandi classici come Salirò e Il Mio Nemico.

Un set importante e complesso per un tour imponente ma al contempo poetico e onirico.

Aprono la serata quattro artisti emergenti dalla scena indipendente italiana: Il Geometra Mangoni, vincitore dell’1MNext 2016 (il contest che porta gli emergenti sul palco del Primo Maggio Roma); Cortex, che negli ultimi anni ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra i quali la vittoria del Superstage del Mei ed il Premio Anacapri Bruno Lauzi per la miglior cover; i Suntiago, power trio romano che con il video del singolo RIPster, anteprima del secondo disco che uscirà in autunno, è apparsa quest’anno su MTV Music e RockTv.

Un quarto artista di apertura verrà scelto attraverso un contest, al quale si può partecipare scrivendo entro il 20 settembre a mei@materialimusicali.it e info@i-company.it.

_______________________________________________________________________

 Sabato 24 Settembre al #NuovoMei2016 si terrà un omaggio a Lucio Battisti nel Teatro Masini. Scopriamo insieme chi saranno gli artisti che lo omaggeranno insieme a Motta!

Sabato 24 Settembre alle ore 20:30 si terrà un omaggio a Lucio Battisti nel Teatro Masini di Faenza. Ad omaggiare Lucio saranno i seguenti artisti: 

MOTTA:

motte

LEO PARI:

leo pari (2)

 

CHIARA DELLO IACOVO:

IMG_0364_Chiara Dello Iacovo_b

DANIELE CELONA:

daniele celona

IACAMPO:

iacampo

MIELE:

miele

NICCOLO’ FRANCISCI:

niccolò francisi

MAURO ERMANNO GIOVANARDI:

mauro ermanno giovanardi

LELE BATTISTA:

lele battista

Calendario in aggiornamento, presto vi presenteremo gli altri artisti….

_______________________________________________________________________

Pimi Speciale a Motta, artista indipendente dell’anno

Per il terzo anno il MEI premierà l’artista indipendente italiano ritenuto nel complesso più rilevante per l’attività svolta nella stagione discografica 2015/16.

motta

Per il terzo anno, il MEI premierà l’artista indipendente italiano ritenuto nel complesso più rilevante per l’attività svolta nella stagione discografica 2015/16: un riconoscimento “speciale” già assegnato a Mannarino nel 2014 e a Cesare Basile e Iosonouncane nel 2015, che si inserisce nel quadro del PIMI, i premi ufficiali della musica indipendente italiana istituiti nel 2003 e da sempre organizzati dal giornalista Federico Guglielmi e da Giordano Sangiorgi del MEI.

Il vincitore per il 2016 è Motta.

Rodato dalle esperienze alla guida dei Criminal Jokers (due dischi
all’attivo) e dai lavori con colleghi come Zen Circus, Nada, Il Pan del Diavolo e Giovanni Truppi, il quasi trentenne cantautore pisano ha esordito quest’anno come solista con “La fine dei vent’anni” (Woodworm). Realizzato in stretta collaborazione con produttore Riccardo Sinigallia, l’album spazia fra ballate sognanti, ossessività quasi tribale e digressioni filo-psichedeliche; le sue canzoni eclettiche e ispirate, scaturite dall’accostamento di r’n’r essenziale, pop evocativo, echi esoticheggianti e ritocchi elettronici, si sono rivelate intense ed efficaci anche sul palco, nel corso di un applauditissimo tour che ha avuto come seguito la firma di un contratto discografico con la Sugar.

La consegna del “PIMI Speciale 2016” avverrà a Faenza sabato 24 settembre al Teatro Masini dalle ore 21 in occasione del Concerto in Omaggio a Lucio Battisti con Leo Pari, Iacampo, Daniele Celona, Chiara Dello Iacovo, Niccolo’ Francisci ed altri artisti per il #Nuovo Mei 2016 che si terra’ a Faenza dal 23 al 25 settembre.  Nel corso della serata, Motta proporrà un mini-set preparato per l’occasione.

ALBO D’ORO PIMI
Premio Italiano Musica Indipendente

PIMI SPECIALE – Miglior artista indipendente
2016 – Motta
2015 – Cesare Basile e Iosonouncane
2014 – Mannarino

MIGLIOR GRUPPO
2014 – Virginiana Miller
2013 – Luminal
2012 – Afterhours
2011 – Quintorigo
2010 – A Toys Orchestra
2009 – Zu
2008 – 24 Grana
2007 – Giardini di Mirò
2006 – Afterhours
2005 – Offlaga Disco Pax
2004 – Marta sui Tubi
2003 – Baustelle

MIGLIOR SOLISTA
2014 – Le Luci della Centrale Elettrica
2013 – Alessandro Fiori
2012 – Edda
2011 – Paolo Benvegnù
2010 – Samuel Katarro
2009 – Beatrice Antolini
2008 – Meg
2007 – Moltheni
2006 – Marco Parente
2005 – Max Manfredi

MIGLIOR LIVE
2014 – Bud Spencer Bud Explosion
2013 – Gazebo Penguins
2012 – Il Teatro degli Orrori
2011 – Brunori Sas
2010 – Zen Circus
2009 – Calibro 35
2008 – Punkreas/My Awesome Mixtape
2007 – Tetes de Bois
2006 – Magoni & Spinetti
2005 – Perturbazione
2004 – Paolo Benvegnù
2003 – Perturbazione

MIGLIOR ALBUM
2014 – Riccardo Sinigallia con “Per tutti”
2013 – Teho Teardo e Blixa Bargeld con “Still Smiling”
2012 – Luca Sapio con “Who Knows?”
2011 – Massimo Volume con “Cattive abitudini”
2010 – Teatro degli Orrori con “A sangue freddo”
2009 – Dente con “L’amore non è bello”
2008 – Bandabardò con “Ottavio”
2007 – A Toys Orchestra con “Technicolor Dreams”
2006 – Assalti Frontali con “Mi sa che stanotte”
2005 – Afterhours con “Ballate per piccole iene”
2004 – Nada con “Tutto l‘amore che mi manca”
2003 – Yuppie Flu “Days before the day”

MIGLIOR ETICHETTA
2014 – Woodworm e Tannen
2013 – To Lose La Track
2012 – MarteLabel
2011 – 42 Records
2010 – La Tempesta
2009 – Trovarobato
2008 – La Tempesta
2007 – Radiofandango
2006 – Urtovox
2005 – Santeria
2004 – Ghost Records
2003 – Homesleep

MIGLIOR ALBUM D’ESORDIO
2014 – Soviet Soviet con “Fate”
2013 – Cosmo con “Disordine”
2012 – Colapesce con “Un meraviglioso declino”
2011 – Iosonouncane con “La macarena su Roma”
2010 – Simona Gretchen con “Gretchen pensa troppo forte”
2009 – Samuel Katarro con “Beach Party”
2008 – Le Luci della Centrale Elettrica con “Canzoni da spiaggia deturpata”
2007 – Mice Cars con “I’m The Creature”
2006 – Tellaro con “Setback On The Right Track”
2005 – Offlaga Disco Pax con “Socialismo tascabile”
2004 – Methel & Love con “Pai Nai”
2003 – es con “The Mistercervello LP”

MIGLIOR AUTOPRODUZIONE
2014 – Foxhound con “In primavera”
2013 – C+C= Maxigross con “Ruvain” e Roberto Angelini con “Phineas Gage”
2012 – Diaframma con “Niente di serio”
2011 – Valentina Gravili con “La balena nel Tamigi”
2010 – Amerigo Verardi e Marco Ancona con “Bootleg ”
2009 – Giancarlo Frigieri con “L’età della ragione”
2008 – A Classical Education con “First Ep”
2007 – Diaframma con “Camminando sul lato selvaggio”
2006 – La Rosa Tatuata con “Caino”
2005 – Stardog con “Venid a ver la sangre por las calles!”
2004 – Acustimantico con “Santa Isabel”
2003 – Casino Royale

MIGLIOR PRODUTTORE ARTISTICO
2014 – Taketo Gohara
2013 – Giacomo Fiorenza
2012 – Tommaso Colliva
2011 – Giacomo Fiorenza
2010 – Giulio “Ragno” Favero
2009 – Enrico Gabrielli
2008 – Stefano Fontana & Manuele Fusaroli
2007 – Giulio Favero
2006 – Simone Chivilò
2005 – Roberto Vernetti
2004 – Fabio Magistrali
2003 – Amerigo Verardi

_______________________________________________________________________

Sabato 24 Settembre premieremo Miele come Miglior Giovane di Sanremo 2016 al Teatro Masini, dove sarà ospite.

Il MEI al Festival Di Sanremo 2016 ha premiato Miele quale

Miglior Giovane di Sanremo 2016.

Il premio le verrà consegnato al #NuovoMei2016 durante la serata di Sabato 24 Settembre al Teatro Masini, dove sarà ospite.

foto-MIELE_1

Il Mei al Festival di Sanremo svolto qualche mese fa ha premiato Miele quale Miglior Giovane di Sanremo 2016: Il Premio le sara’ consegnato al prossimo #Nuovo Mei 2016 che si terra’ dal 23 al 25 settembre a Faenza.

Infatti, quest’anno, Sanremo Giovani ha ampiamente dimostrato un alto tasso di qualità’ della proposta facendo intuire quanto spazio radiotelevisivo in più’ meritino i giovani artisti del nostro paese capaci di rinnovare la nostra musica. Tra le interpretazioni certamente più’ credibili ed intense vi è certamente quella di Miele, artista dal futuro sicuro, capace di rinnovare l’ambito del pop rock, attraverso un percorso totalmente autonomo e indipendente, seguito con cura dalla giovanissima Maciste Dischi, etichetta discografica di Antonio Sarubbi che sta ben figurando nel panorama nostrano, già premiata come miglior etichetta discografica indipendente al Mei 2015. Miele è inoltre supportata da un’importante e significativa scuola di formazione musicale come il Cpm di Milano e da un grande professionista come Andrea Rodini , altro vero talento nel settore indipendente e già manager, tra gli altri, di Renzo Rubino.

Per tali motivi il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, assegna quest’anno il Premio Giovani a Sanremo a Miele, tale riconoscimento le sara’ consegnato in occasione del prossimo Nuovo Mei 2016 che si terra’ a Faenza dal 23 al 25 settembre dove sara’ ospite speciale della manifestazione, la piu’ importante vetrina della nuova scena musicale giovanile nazionale emergente che raduna ogni anno 30 mila presenze e migliaia di giovani musicisti provenienti da ogni parte d’Italia diventando di fatto la piu’ grande vetrina delle nuove proposte della nuova musica italiana.

_______________________________________________________________________

Al lavoro per la Grande Notte Bianca della Musica Emergente di sabato 24 Settembre: Si raddoppia con eventi in anteprima di Venerdì 23 Settembre legati alla Romagna.

Arriva la Notte Bianca della Musica Emergente Sabato 24 Settembre

AL LAVORO PER LA GRANDE NOTTE BIANCA DELLA MUSICA EMERGENTE SABATO 24 SETTEMBRE AL #NUOVO MEI 2016 DI FAENZA CON MOTTA, OMAR PEDRINI, ROCK THE DJ, GUIDO CATALANO, VOINA HEN, LANDLORD, CORTEX, GEOMETRA MANGONI, SUNTIAGO E TANTI ALTRI ARTISTI. GRANDE NOVITA’ CON GLI EVENTI LEGATI ALLA ROMAGNA IN ANTEPRIMA VENERDI’ 23 SETTEMBRE.

Boom di adesioni grazie al lavoro del Comune coordinato dal Vice Sindaco Massimo Isola, come partecipare, i primi nomi.

Dopo una lunga serie  di eccellenti incontri con gli operatori faentini per il #NuovoMei2016 che si terra a Faenza dal 23 al 25 Settembre con anteprima Giovedì 22 Settembre, insieme al Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Massimo Isola e agli organizzatori per il prossimo Mei, insieme ai partner della Cabina di Regia , della Casa della Musica, Condens, Faenza Centro ed altri..sul tema della Notte Bianca della Musica Emergente che si terrà Sabato 24 Settembre con una prima gustosa anteprima ”Declina la tua idea di Romagna” – Serata/Aperitivo Romagnolo che si terrà Venerdì 23 Settembre, le notizie che arrivano sono piu’ che positive per la grande adesione e straordinaria partecipazione .Sono già infatti oltre una cinquantina i bar, ristoranti, teatri, istituti culturali, associazioni, scuole, circoli e tanti altri soggetti che hanno aderito alla nuova edizione della Notte Bianca Della Musica Emergente che lo scorso anno ha avuto un successo ancora crescente grazie alla collaborazione con la Cabina di Regia e la Pro Loco. Confermati tutti gli appuntamenti che lo scorso anno hanno avuto successo e un alto gradimento come gli eventi all’interno degli Istiuti Culturali.

Tra gli artisti solo ad oggi sono confermati, Whitchwood, Celeb Car Crash, Drive Me Dead, Noiseed, Voina Hen, Landlord, Omar Pedrini, Collettivo Ginsberg, Omaggio a Caffarelli, Trio di musica classica in collaborazione con la Scuola di Musica Comunale G. Sarti, Cortex, Il Geometra Mangoni, Suntiago, Motta, Leo Pari, Chiara Dello Iacovo, Iacampo, Niccolò Francisci, Daniele Celona, Mud, Remida, Wolter Goes Stranger, Crude Diamonds, May Gray, Andrea Piermattei, Anna Luppi, Dulcamara, Ghali, Guido Catalano confermando i  live in Piazza del Popolo, Palazzo Laderchi, Corona Cocktail Plaza, Museo Internazionale Delle Ceramiche, Palazzo Milzetti, Pinacoteca Comunale, Teatro Masini, Caffè Novecento, Osteria Della Sghisa, Palazzo Delle Esposizioni, Ridotto del Teatro Masini, Clan Destino, Prometeo, Enoteca Astorre, Mens Sana, Casa Del Disco, Spider, La Birreria e tantissimi altri e nei restanti oltre trenta spazi abituali usati per i live della Notte Bianca Della Musica Emergente, il vero e proprio Capodanno in Musica della Città, puntando all’apertura di tutti gli spazi culturali e di tutti gli spazi associativi possibili oltre alle attività di impresa con particolare riferimento alle strutture di degustazione e ristorazione, per una Notte dei Musei e della Cultura di grande portata.

La grande novita’ alla quale si sta lavorando è l’Anteprima della Notte Bianca Della Musica emergente. Infatti Venerdì 23 Settembre proporremo ”Declina la tua idea di Romagna” – Serata/Aperitivo Romagnolo In collaborazione con Condends, Faenza Centro, New Generation, Cabina di Regia e con la presenza della Scuola Di Musica Sarti. Un grande evento che porterà, inoltre in Piazza del Popolo L’anteprima Extraliscio in cui si esibiranno Mauro Ferrara, Moreno il Biondo, Mirco Mariani ed Extraliscio. L’apertura viene affidata agli Ochtopus, vincitori del premio Romagna Mia 2.0 il Liscio nella Rete. Grande ospite: Finaz della Bandabardo’.  La serata avrà l’adesione di Musica Nelle Aie – Feste e Sagre, Ass. Torre di Oriolo dei Fichi, Scuola di Musica di Forlimpopoli, Scuola Di Ballo dell’Ente del Folklore Romagnolo ed altri. Alla presenza del Food Track Cinemadivino. Inoltre gli Ochtopus si esibiranno all’Osteria Della Sghisa in un vero e proprio concerto Folk.

Tra le adesioni ad oggi segnaliamo Clan Destino, Prometeo, Corona Cocktail Plaza, Enoteca Astorre, Nove100, Mens Sana, Casa Del Disco, Sghisa, Spider, La Birreria e tantissimi altri.

Tutti gli interessati ( bar, ristoranti, circoli, associazioni, artisti, club e qualsiasi tipo di attivita’ associazionistica e imprenditoriale )  del territorio a partecipare alla Nuova Grande Notte Bianca della Musica Emergente di sabato 24 Settembre con  anteprima Venerdì 23 Settembre possono scrivere a mei@materialimusicali.it

Per contatti telefonici: 0546.646012 e 349.4461825

_______________________________________________________________________

Alternative Undergroundz  X  #NuovoMEI2016: Ghali / Sabato 24 Settembre Ore 23:00 – Palazzo Delle Esposizioni

ghali

5º edizione della festa al Palaesposizioni di Faenza organizzata da Alternative Undergroundz in collaborazione col M.E.I.

LIVE :

Ghali (Premio Miglior Artista HipHop Indipendente)

2 DANCEFLOORS

ELECTRONIC ROOM:
 Antonio Feroleto
 Giuseppe Moratti
 ……..
 SQR
 Francesco Babini dj

HIP HOP ROOM:
Shone
 Aldivas
 Filippo Dal Borgo

COME ARRIVARE:

Il Palaesposizioni è in: C.so Mazzini, 92 Faenza (RA)
La zona circostante presenta numerosi parcheggi per le auto

* Piantina Google Maps: http://tinyurl.com/palaesposizioni

* Tragitto Stazione FS Faenza – Palaesposizioni (in auto – 4 minuti):http://tinyurl.com/stazione-palaesposizioni

* Tragitto Stazione FS Faenza – Palaesposizioni (a piedi – 11 minuti):http://tinyurl.com/tragitto-piedi

ORARI:

-Apertura ore 20 Inizio battle di freestyle hosted by KENZIE & JOHNNY ROY (sala Hip Hop)
– Twerk show by Dirty Peaches
Ore 00:00 – Inizio party su 2 sale (hip hop – elettronica ) fino alla chiusura

INGRESSO GRATUITO | NO LISTE – NO TESSERE
PUNTO RISTORO E BAR PRESENTI

@ Palazzo delle esposizioni
(C.so Mazzini, 92 – Faenza)

Per maggiori info: https://www.facebook.com/events/1111228148944778/

♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ ♪♩♩♬♬♬♩♩♪ 

DOMENICA 25 SETTEMBRE

 

All’interno del Mei 2016 l’Associazione Culturale Interno4  in collaborazione con Goodfellas distribuzione presenta:

Mostra mercato dell’editoria musicale e presentazioni di libri a tema

Sabato 24 e Domenica 25 Settembre, in Piazza della Libertà a Faenza verrà allestita la grande mostra mercato del libro musicale che accompagnerà l’intenso programma del Mei, con una ricca proposta dal meglio dell’editoria musicale (e indipendente) italiana.

Come di consuetudine la mostra mercato si terrà dalle 14,00 alle 24,00 di Sabato e dalle 10,00 alle 20,00 di Domenica, con più di 20 case editrici in esposizione tra cui i marchi: Alegre, Arcana, Book a Book, Castelvecchi, Casa Sirio, Carta Bianca, Clichy Edizioni, Crac Edizioni, Edizioni dei Cammini, Elliot, Emmons, Goodfellas, Fausto Lupetti Editore, Harpo, Lavieri, Manni, NdA Press, NFC Edizioni, Orme Editori, Sagoma, Shockdom, Sonic Press, Tsunami Edizioni, Tunuè, Ultra, Voland, Zona e tanti altri…

Insieme agli editori, grazie alla collaborazione con Goodfellas distribuzione, la proposta editoriale sarà affiancata da una proposta/selezione di etichette musicali indie tra cui spiccano l’intero catalogo di Spittle Records e Goodfellas Records.

La mostra mercato farà da contorno anche agli incontri e le presentazioni di libri, organizzati e curati da Massimo Roccaforte dell’Associazione Culturale Interno4.

Per due giorni si alterneranno nello Spazio Incontri della Galleria della molinella, incontri con gli autori e presentazioni dl libri.

Questo il programma degli incontri e le presentazioni:

Domenica 25 settembre, Spazio incontri Galleria della molinella

Ore 14:15

Emanuele Binelli Mantelli presenta Direzioni diverse. La storia dagli One dimensional man al Teatro degli Orrori (Arcana edizioni).

Ore 15:00

Roberto Russo presenta Too much too Boohoos (Crac Edizioni).

Insieme all’autore interveranno tutti i componenti originali della band e i giornalisti Luca Frazzi e Rinaldo Censi.

Ore 15:45

Alessandra Perna presenta Non farti fregare di nuovo (Erga). Intervista a cura di Federico Guglielmi.

Ore 16:30

Daniele Sidonio presenta Mi si scusi il paragone. Canzone d’autore e letteratura da Guccini a Caparezza (Musicaos). Insieme all’autore interviene Giò Alajmo.

Ore 18:00

Otello Profazio (Premio Tenco 2016) presenta il suo nuovo disco La Ballata del Bergamotto e tante altre  vecchie, nuove e di mezzo tempo ( Marasco Produzioni ). Intervista a cura di Enrico Deregibus

Programma a cura di Massimo Roccaforte per l’Associazione Culturale Interno4.

Mostra mercato a cura dell’Associazione Culturale Interno4 in collaborazione con Goodfellas distribuzione.

Meeting dEgli Indipendenti 2016, 23-25 settembre, Centro Storico di Faenza.

Per info e contatti: www.meiweb.it;

email: libri@goodfellas.it; Massimo Roccaforte 3485602021

_______________________________________________________________________

Otello Profazio (Premio Tenco 2016) sarà presente al #NuovoMei2016 Domenica 25 Settembre a Faenza come guest in Piazza Folk Culture. Inoltre sarà presente ad un incontro nella Galleria Della Molinella con Enrico Deregibus

Confermato Otello Profazio come Guest della Piazza Folk Culture nella giornata di 25 Settembre a Faenza, durante il #NuovoMei2016. Ci sarà, inoltre, un incontro con Otello Profazio e con Enrico Deregibus alla Galleria Della Molinella.

digipack_2_ante_OTELLO PROFAZIO_esecutivo

OTELLO PROFAZIO

Il nuovo disco – il nuovo tour

Quando Otello Profazio iniziava la sua carriera artistica, il festival di Sanremo contava appena tre anni di vita, i dischi erano a 78 giri e la televisione non era ancora nata. Mentre nelle canzoni dell’epoca poco o nulla trapelava dell’Italia vera, ingombra delle macerie della guerra e flagellata da un’emigrazione biblica, il suo esordio discografico, ‘U ciucciu, cantava le vicende di un uomo che, ancor più della moglie, rimpiange il suo asino, animale per definizione prosaico e legato al mondo della terra. Aveva così inizio una carriera che, da più di mezzo secolo, costituisce un fenomeno unico nel panorama italiano. La fantasia visionaria delle storie e leggende del Sud, un moderno cantastorie capace di coniugare impegno e ironia ma anche di esaltare pagine di grandissima poesia.

Maestro, esecutore, compositore e ricercatore nato a Rende nel 1934, ha iniziato la sua attività nei primi anni sessanta, ha rappresentato un efficace compromesso tra un modo di riproporre la canzone popolare con rigorosi criteri di fedeltà filologica e un tentativo di personalizzazione, sempre nei limiti del buon gusto, del materiale canoro tradizionale. Ospite fisso in Rai e in radio, partecipante al Disco per l’estate, al cantagiro, da lui noi non possiamo far altro che imparare sulla nostra terra, ascoltandolo con l’entusiasmo con cui si ascolta un racconto d’altri tempi.

E’ considerato a ragion veduta il più grande esponente del panorama Folk-popolare d’Italia. Tra i grandi quando la musica “cantautorale” era fatta da Fabrizio De Andrè, Enzo Jannacci, Tenco… portatore in Rai di un modo diverso di raccontare il territorio.

Con “Qua si campa d’aria”, detiene il primato come LP di musica popolare premiato con il Disco d’oro (ancora unico caso), in cui lo scetticismo verso le mirabili sorti riservate al meridione nei tanti interventi speciali si combina alla perfezione con la sferzante considerazione dei vizi atavici di tanti meridionali sui quali la peggiore classe politica del paese ha per decenni fondato i propri alibi.

Oltre che come cantante e musicista, Profazio ha contribuito alla conoscenza e alla diffusione della musica popolare in Italia attraverso un’attività multiforme. Grazie a lui riemergono esperienze pionieristiche, come la collana Folk della Fonit Cetra o il memorabile programma radiofonico Quando la gente canta, accanto a figure centrali della musica popolare e della cultura italiana del Novecento come Matteo Salvatore, Rosa Balistreri, Giorgio Gaber e Diego Carpitella.

Otello rielabora e reinterpreta molte canzoni della tradizione calabrese e meridionale (Sicilia, Puglia e Basilicata) e le poesie in lingua siciliana di Ignazio Buttitta. Storiche le sue Profaziate nel quotidiano Gazzetta del Sud

OTELLO PROFAZIO è PREMIO TENCO 2016

L’importante notizia arriva alla vigilia dell’uscita del nuovo disco e del nuovo tour

Quando Otello Profazio iniziava la sua carriera artistica, il festival di Sanremo contava appena tre anni di vita, i dischi erano a 78 giri e la televisione non era ancora nata. Mentre nelle canzoni dell’epoca poco o nulla trapelava dell’Italia vera, ingombra delle macerie della guerra e flagellata da un’emigrazione biblica, il suo esordio discografico, ‘U ciucciu, cantava le vicende di un uomo che, ancor più della moglie, rimpiange il suo asino, animale per definizione prosaico e legato al mondo della terra. Aveva così inizio una carriera che, da più di mezzo secolo, costituisce un fenomeno unico nel panorama italiano. La fantasia visionaria delle storie e leggende del Sud, un moderno cantastorie capace di coniugare impegno e ironia ma anche di esaltare pagine di grandissima poesia.

E a distanza di tanti anni ancora OTELLO dimostra di essere sulla scena e di meritare grandi elogi e riconoscimenti, è notizia di poche ore che Stan Ridgway, Otello Profazio e Sergio Staino sono i Premi Tenco 2016 che saranno consegnati durante la quarantesima edizione della “Rassegna della canzone d’autore”, in programma dal 20 al 22 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo.

La “Rassegna della canzone d’autore“, comunemente chiamata “Premio Tenco” è un festival di alta qualità artistica, culturale e tecnica, che dal 1974 si tiene annualmente a Sanremo. Una manifestazione unica in Europa e forse al mondo alla quale vengono invitati i più interessanti cantanti-autori italiani e stranieri. La rassegna è anche un’occasione di incontro e di amicizia fra artisti e operatori della musica per confrontarsi, discutere e stringere piacevoli rapporti umani durante tre giorni e tre notti di attività a tempo pieno. Ogni anno vengono assegnati i “Premi Tenco” a uno o più grandi artisti di livello mondiale che si siano particolarmente distinti nel corso della carriera, e che partecipano alla Rassegna con un breve concerto.

Otello Profazio, ha saputo come pochi raccontare l’anima del Sud italiano con fantasia, ironia e amarezza. Maestro, esecutore, compositore e ricercatore nato a Rende nel 1934, ha iniziato la sua attività nei primi anni sessanta, ha rappresentato un efficace compromesso tra un modo di riproporre la canzone popolare con rigorosi criteri di fedeltà filologica e un tentativo di personalizzazione, sempre nei limiti del buon gusto, del materiale canoro tradizionale. Ospite fisso in Rai e in radio, partecipante al Disco per l’estate, al cantagiro, da lui noi non possiamo far altro che imparare sulla nostra terra, ascoltandolo con l’entusiasmo con cui si ascolta un racconto d’altri tempi.

E’ considerato a ragion veduta il più grande esponente del panorama Folk-popolare d’Italia e questo riconoscimento ne è una conferma. Tra i grandi quando la musica “cantautorale” era fatta da Fabrizio De Andrè, Enzo Jannacci, Tenco… portatore in Rai di un modo diverso di raccontare il territorio.

Con “Qua si campa d’aria”, detiene il primato come LP di musica popolare premiato con il Disco d’oro (ancora unico caso), in cui lo scetticismo verso le mirabili sorti riservate al meridione nei tanti interventi speciali si combina alla perfezione con la sferzante considerazione dei vizi atavici di tanti meridionali sui quali la peggiore classe politica del paese ha per decenni fondato i propri alibi.

La notizia arriva proprio alla vigilia della presentazione ufficiale del suo nuovo lavoro discografico – prodotto dalla Marasco Comunicazione – “LA BALLATA DEL BERGAMOTTO..e tante altre vecchie, nuove e di mezzo tempo..” dove Otello propone alcuni inediti e vecchi suoi successi riarrangiati. E’ la conferma che il grande cantastorie ha ancora molto da dire e da far conoscere ad un pubblico che continua ad apprezzarlo anche nei suoi tanti concerti dal vivo dove la parola e la voce sono i protagonisti di un racconto che vuole essere di conoscenza e di riflessione anche e soprattutto per le nuove generazioni.  Potremmo ammirarlo dal vivo ad esempio il 17 Agosto a Santa Severina in occasione del Premio Manente 2016 e il 10 Settembre a Reggio Calabria per la sua tradizionale “Penultima Sagra del Cantastorie”.

_______________________________________________________________________

Nella giornata di Domenica 25 settembre si terrà l’Assemblea della Rete Dei Festival

logo rete dei festival

Assemblea Rete dei Festival

Domenica 25 settembre – Sala Bigari – 14.30

Sono stati mesi intensi, di lavoro incentrato sul coinvolgimento di alcune tra le migliori realtà nazionali, mettendole in collegamento con progetti creati ad hoc e attraverso la valorizzazione e la condivisione dei singoli progetti.

Sono circa 50 i festival che da marzo ad oggi si sono iscritti alla Rete, trovando non solo una base promozionale attraverso i canali del Mei e di testate partner, ma un contenitore nel quale poter operare in maniera attiva, avendo anche la possibilità di offrire ai propri artisti, vincitori dei contest o semplicemente partecipanti, nuovi spazi in cui esibirsi.

Quello che stiamo creando insieme è un percorso del tutto nuovo per la Rete, fatto di interazioni e scambi, un contenitore vivo e attivo nel reciproco sostegno e nella valorizzazioni delle potenzialità personali di ognuno, in cui chi ha la voglia e lo spirito di condividere il suo lavoro e le sue idee con gli altri trova un terreno fertile.

Tra l’altro si sono realizzate molte sinergie con grandi eventi e collaborazioni con altre realta’ di musica dal vivo come Arci Real e il Primo Maggio, tra gli altri.

Il 25 settembre, in occasione dell’edizione 2016 del Mei a Faenza (Sala Bigari, ore 14.30), faremo un punto su tutto questo e sui prossimi progetti.

L’incontro farà seguito a quello più informale avvenuto il 18 giugno scorso a Mantova e l’invito, come sempre, è rivolto ai rappresentanti di tutti i festival aderenti, ma anche ai festival che non sono iscritti ma che vogliono dare il loro contributo di idee e progettualità, oltre che a tutti gli operatori del settore, per il massimo coinvolgimento possibile.

In tale occasione ogni Festival che lo desiderasse potra’ presentarsi e sara’ inoltre l’occasione per valorizzare alcune esperienze e sinergie.

Tra gli interventi già programmati per l’assemblea della Rete Dei Festival coordinata da Francesco Galassi, abbiamo:

Michele Lionello, Michele Scuffiotti (EdicolAcustica), Davide Catinari (Karel Music Expo), Angelo Nuccio Gemma (IME), Giuseppe Marasco (Calabria Sona), Max Magaldi (Meeting del Mare), Daniele Citriniti (Reset Festival), KeepOn, Music Coast to Coast, Lorenzo Siviero (Arci Real), Roberto Grossi (Liguria Indies Festival) e tanti altri..

_______________________________________________________________________

DLSO e Tony Face vincono la Targa Mei Musicletter 2016. Premio speciale ai programmi radiofonici Rock and Roll Circus e Rock Bazar.

Dopo un’attenta, approfondita nonché sofferta analisi, la giura della quarta edizione della Targa Mei Musicletter 2016 ha decretato il miglior sito web e il miglior blog personale italiani di informazione culturale e musicale del 2016.

MIGLIOR SITO WEB

DLSO-miglior-sito

Dance Like Shaquille O’Neal (dlso.it)

MIGLIOR BLOG PERSONALE

Tony-Face-miglior-blog

Tony Face di Antonio Bacciocchi (tonyface.blogspot.it)

Il Premio Speciale – Targa Mei Musicletter 2016, che quest’anno è stato riservato al MIGLIOR PROGRAMMA RADIOFONICO, è stato assegnato ex aequo alle trasmissioni:

RnRCircus-premio-speciale

Rock and Roll Circus, Rai Radio 2

Rock-Bazar-premio-speciale
Rock Bazar, Virgin Radio

Le targhe saranno consegnate domenica 25 settembre alle ore 15 presso la Sala del Consiglio Comunale di Faenza in occasione del #NuovoMei2016. Testimonial della premiazione sarà il conduttore, autore radiofonico e critico musicale Renato Marengo.

Vi ricordiamo infine che la giuria della Targa Mei Musicletter 2016, diretta come sempre da Luca D’Ambrosio (Musicletter.it) e coordinata da Giordano Sangiorgi (Mei), ha visto l’autorevole partecipazione di: Massimo Benini(Irma Records), Massimo Bonelli (iCompany), Nicola Cani (Foolica Records),Jessica Gaibotti (Universal Music Italia), Francesco Galassi (ExitWell),Gaetano Ambrosiano (liutaio/sound engineering), Giuseppe Marmina(Ghost Records), Gianni Maroccolo (musicista e produttore), Carlo Massarini (conduttore televisivo e radiofonico), Luca Minutolo (Rumore),Marco Notari (Libellula Music/cantautore), Diletta Parlangeli (giornalista freelance/Il Fatto Quotidiano), Andrea Pipino (Internazionale), Annachiara Pipino (DNA Concerti), Michele Severino (Martelabel).

(Fonte: Mei/Musicletter.it)

_______________________________________________________________________

Verrà presentata presentata ufficialmente al#NuovoMei2016, nella giornata di Domenica 25 Settembre, la serie di ”Rotte Indipendenti” una produzione Sonne Film  per i  20 anni del MEI su Sky Arte al Cinema Sarti

rotte-indipendenti-mei

Presentazione e proiezione di Rotte Indipendenti, la serie di 4 puntate messe in onda da Sky arte per i 20 anni del Mei prodotta da Sonne Film. Presenta  Federico Guglielmi con  Fabrizio  Galassi e Giangiacomo De Stefano. Ospite: Emidio Clementi dei Massimo Volume.

Dopo la proiezione di tutta la serie, che ha riscosso grande successo, al Biografilm di Bologna, la serie “Rotte Indipendenti”,  un viaggio all’interno degli ultimi 30 anni della scena musicale indipendente italiana, che ha rinnovato il mercato musicale italiano, realizzata su idea di Giordano Sangiorgi del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, la storica manifestazione indie che ha celebrato i suoi 20 anni di attivita’, e Giangiacomo De Stefano e’ stata poi curata  dallo stesso Giangiacomo De Stefano insieme a Lara Rongoni per la Sonne Film, prosegue su Sky Arte. L’intera serie di puntate verrà riproposta al #NuovoMei2016 nella giornata di Domenica 25 Settembre al Cinema Sarti. A presentare questo evento sarà  Federico Guglielmi con  Fabrizio  Galassi e Giangiacomo De Stefano. Il nostro ospite speciale sarà Emidio Clementi dei Massimo Volume.

Il Meeting delle Etichette Indipendenti, per il suo ventennale, racconta con quattro documentari le città che hanno fatto dell’underground una realtà musicale internazionale. Il progetto, realizzato daGiangiacomo De Stefano e Lara Rongoni, parte da una domanda: “Che cosa significa essere indipendenti?”. La risposta è un’esplosione di musica e di luce: quelle che fanno da sfondo alle più interessanti ed esaltanti esperienze italiane, dagli anni ‘70 ai primi 2000. Bologna: l’avanguardia culturale. Torino: le contraddizioni di una città industriale trasformata. Roma: l’asprezza di una città autoreferenziale. Milano: centro di grande visibilità mediatica.

Nella seconda puntata di Rotte Indipendenti viene raccontata la “Milano Indipendente” e  troviamo le testimonianze oltre a Giordano Sangiorgi del MEI e Federico Guglielmi, storico giornalista indie rock alternative, che guideranno ogni puntata, quelle di una lunga lista di grandi nomi che hanno fatto la storia della musica indie italiana.  Ci saranno, tra gli altri,  Marco Philopat, Attivista e tra i primi punk milanesi, Manuel Agnelli, Leader  degli Afterhours , AC Wild, Cantante Bulldozer gruppo metal anni 80, Matteo  del Centro Sociale Leoncavallo, Alioscia, Voce Casino Royale,  Cristina Donà , gli storici Punkreas, Tommaso Colliva, produttore e membro Calibro 35, Andy  dei Bluvertigo e  il cantautore Dente

La serie, realizzata grazie al contributo della Film Commission Regione Emilia-Romagna, Seacoop e  Nuovo Imaie,  andra’ contemporaneamente in onda su Sky Arte sui canali 110, 130 e 400 del Satellite a partire da mercoledì 15 giugno dalle ore 21 e 10 perquattro mercoledì consecutivi e sara’ poi presentata ufficialmente al#NuovoMei2016 , che si terra’ a Faenza dal 23 al 25 settembre, con molti dei suoi protagonisti, nella giornata conclusiva, con il supporto della Siae, partner storico della kermesse faentina.

Siti: www.sonnefilm.com e  www.meiweb.it

_______________________________________________________________________

Calcutta vince il Premio Italiano Videoclip Indipendente: premiazione domenica 25 settembre al #Nuovo Mei 2016

Al #Nuovo Mei 2016 di Faenza

Ecco il Vincitore del PIVI – Premio Italiano Videoclip Indipendente 2016

I giornalisti musicali hanno scelto i migliori videoclip indipendenti italiani del 2016. E il vincitore è Calcutta con Cosa Mi Manchi a Fare per la regia di Francesco Lettieri

La premiazione si terra’ domenica 25 settembre al MEI di Faenza al Cinema Sarti di Cinema in Centro

prima della proiezione della serie tv Rotte Indipendenti di Sky Arte

Per la prima volta in assoluto il PIVI (Premio Italiano Videoclip Indipendente) è stato assegnato direttamente dai giornalisti musicali italiani che si sono accreditati per la nuova edizione del Meeting degli Indipendenti, che si terra’ a Faenza dal 23 al 25 settembre. Ben 70 testate rappresentate da altrettanti giornalisti specializzati hanno decretato il vincitore del PIVI 2016.

Questa la classifica finale:

  1. Calcutta – “Cosa Mi Manchi a Fare (Bombadischi)
    Regia di Francesco Lettieri
    Fotografia: Gianluca Palma
    Montaggio: Valeria Sapienza
    Aiuto regia: Francesco Coppola
  2. Iocampo – “Pittore Elementare(Urtovox/The Prisoner Records)
    Regia di Manuela Di Pisa
    Coreografie di Gaetano La Mantia
  3. Afterhours – “Non Voglio Ritrovare Il Tuo Nome(Germi)
    Regia di Giacomo Triglia
    Fotografia: Antonio Scappatura
    Montaggio: Giacomo Triglia
    Aiuto regia: Mirella Nania e Giuseppe Colonese
  4. Levante – “Finché Morte Non Ci Separi(Carosello Records)
    Regia di Romana Meggiolaro
    Fotografia: Lorenzo Casadio
  5. Peppe Voltarelli – “Qui Si Campa D’Aria(Squilibri Editore)
    Regia di Giacomo Triglia
    Aiuto regia: Mirella Nania

La vittoria di Calcutta conferma la sua super annata fatta di concerti soldout e migliaia di copie di “Mainstream” vendute. Il musicista dell’anno, le cui canzoni sono amate da una platea trasversale, è la dimostrazione che a volte la quantità (oltre 2.500.000 views) può andare a passeggio con la qualità (e il numero di haters sempre maggiore).
Cosa Mi Manchi a Fare” è anche l’ennesima gemma di Francesco Lettieri, regista da sempre presente e superpremiato al PIVI e dietro alla macchina da presa per Giovanni Truppi, Motta, Emis Killa, Nada, Xenia Rubinos, Luminal e Francesco di Bella.

Ritroviamo anche Manuela Di Pisa, regista della clip di Iocampo “Pittore Elementare” che lo scorso anno ha vinto il PIVI/Meid In Italy con il video di Dimartino “Come Una Guerra La Primavera”.

L’ottimo Giacomo Triglia è nella cinquina con ben due opere: Afterhours e Peppe Voltarelli. Calabrese, classe 1981, ha diretto, tra gli altri, Irene Grandi, Francesca Michielin, Brunori SAS, Marina Rei e Zero Assoluto. Anche lui è stato spesso tra i finalisti delle precedenti edizioni del Premio.

Per Romana Meggiolaro si tratta, invece, di un ‘inspiegabile’ debutto al PIVI; regista dal lungo e corposo curriculum (Ligabue, Elisa, Bugo, Max Pezzali, Niccolò Fabi) non è mai entrata nelle classifiche finali del Premio. Lo fa quest’anno con la bellissima regia di “Finché Morte Non Ci Separi” di Levante.

La premiazione del PIVI si terrà domenica pomeriggio 25 settembre alle ore 15 presso il Cinema Sarti di Faenza del circuito dei Cinema in Centro di Faenza prima della proiezione di Rotte Indipendenti, la serie tv sulla musica indipendente italiana realizzata dalla SOnne Film per i 20 anni del MEI e andata in onda questa estate su Sky Arte, alla presenza di Emidio Clmenti dei Massimo Volume e del regista Giangiacomo De Stefano.
Saranno presenti artisti, registi e i giornalisti che hanno fatto parte della giuria.

PIVI 2016, la giuria:

Giò Alaimo Gazzettino
Diego Ancordi Free Lance
Massimo Argo Iyezine
Roberta Balzotti Tgr
Tiziana Barillà Left
Gianni Beraldo Varesepress
Daniele Biacchessi Radio 24
Guido Biondi Fatto Quotidiano
Loris Bohm Lineatrad
Giancarlo Bolther Rock Impressions
Giorgio Bonomi Gold Soundz
Luigi Borriello Warning Rock
Lia Buttari Music Corner
Fiippo Caggiani Parole Di Musica
Angela Calvini Avvenire
Federico Capitoni Free Lance
Michele Casella Free Lance
Beatrice Ceci Media&Sipario
Matteo Cinatti Radio Flyweb
Luca D’ambrosio Musicletter
Mario De Luigi Musica E Dischi
Riccardo De Stefano Exitwell
Annalisa Di Rosa Keepon
Luca Dondoni La Stampa
Daniela Esposito Free Lance
Salvatore Esposito Blogfoolk
Marco Fioravanti Faremusic.It
Angelo Foletto Musicaviva
Enzo Gentile Free Lance
Paolo Giordano Il Giornale
Federico Guglielmi Free Lance
Pierpaolo Lala Cool Club
Luciano Lattanzi Media&Sipario
Elisabetta Malantrucco Radio
Carlo Mandelli Ansa
Michele Manzotti La Nazione
Giuseppe Marasco Videocalabria
Luca Masperone Strumenti Musicali
Riccardo Merolli Rockambula
Ferdinando Molteni Secolo Xix
Michele Neri Vinile
Giulia Nuti Popolo Del Blues
Pierfrancesco Pacoda Free Lance
Chiara Papaccio Free Lance
Alex Pierro Jam tv
Pietro Porcella America Oggi
Stefano Quario Blow Up
Rosaria Ricchiuto Terredelsalento Tv
Emanuela Rossi Radio San Marino
Riccardo Santangelo Amadeus
Rosetta Savelli Ithinkmagazine.it
Federico Savini Settesere
Alessandro Sgritta Musicalnews
Filippo Sorgonà Radio Antenna Febea
Anna Stromillo Segmenti D’autore
Tito Taddei Free Lance
Paolo Talanca Fatto Quotidiano
Giovanna Taverni lindiependente
Stefano Tesi Alta Fedeltà
Martina Tiberti 7tracks
Barbara Tomasino Unomattina
Luca Trambusti musicadalpalco.it
Luca Valtorta Repubblica
Niccolò Vecchia Radiopopolare
Cesare Vernaleone Telesalento
Rossella Vetrano Goldwebtv.it
Nicola Violante Quotidiano di bari
Luca Vitali Il giornale della musica
Marcello Zinno Rockgarage
Maria Cristina Zoppa Radio

_______________________________________________________________________

MEI SUPERSTAGE 2016: In collaborazione con Fattore C , La finale! Con Arx, The Engram , Verderame e Peligro

super stage

MEI SUPERSTAGE 2016

In collaborazione con Fattore C

La finale!

 

Torna come ogni anno il Mei Superstage, il contest che seleziona i migliori giovani musicisti italiani e li porta a suonare sul palco di Faenza (23-25 settembre).

Hanno passato la selezione online e quindi parteciperanno alla finale, sul palco del Corona domenica 25 alle ore 21.30:

Arx

The Engram

Verderame

Peligro

Una giuria di esperti decreterà il vincitore che si aggiudicherà il premio in palio: la stampa di 300 CD.

Partner di questa nuova edizione sarà Fattore C, format radiofonico e collettivo romano molto attivo nella promozione e nel sostegno della nuova musica, che si occuperà della selezione e sceglierà, assieme a una giuria di esperti, il vincitore.

Coordinatore del contest, come da tre anni a questa parte, Francesco Galassi (direttore di ExitWell Magazine e responsabile organizzativo della Rete dei Festival).

Per info e dettagli:

www.meiweb.it

mei@materialimusicali.it

galassi@exitwell.com

_______________________________________________________________________

LA GRANDE REUNION DEI BOOHOOS

boohoos

Dopo quasi 30 anni dal loro scioglimento, siamo lieti di ospitare al #NuovoMei2016 il ritorno in grande del gruppo di punta della scena Indie. I BooHoos furono una meteora luminosissima e violentissima negli anni 80 italiani.

Il gruppo, che prende il nome da un brano degli Stooges, nasce nel novembre del 1985 dall’incontro di , Alessandro “Alex” Renzoni (voce), Roberto “eZe King” Russo (chitarra), Andrea “The Mighty Fuss” Serafini (chitarra), Fabio Pantera (batteria) e Adamo “Adov Stone” Sonchini (basso) e nel gennaio del 1986 si unirà a loro Paul Chain all’organo.

Fra le precedenti esperienze dei musicisti vi era la militanza nel gruppo hardcore punk i Cani di eZe King e Adov Stone e la partecipazione di Paul Chain a vari gruppi e progetti come Death SS o Paul Chain Violet Theatre.

Nel febbraio del 1986 realizzano il loro primo demotape dal titolo Bloody Mary e dopo un anno di attività concertistica arrivano alla produzione discografica per laElectric Eye di Claudio Sorge. Il loro primo EP esce nel gennaio del 1987 con il titolo The Sun, The Snake and The Hoo.

Il 12 dicembre 1987 esce sempre per la Electric Eye il loro LP dal titolo Moonshiner, il disco più maturo del precedente ottiene una certa rilevanza anche all’estero, viene recensito da Kerrang!.

Nel 1988 Paul Chain lascia il gruppo, e la sezione ritmica viene inoltre sostituita da Baka Bomb (basso) e Eric Lumen (batteria), già nei Cani. L’anno successivo esce il secondo e ultimo album Rocks for Real, in cui lo stile del gruppo vira verso un hard rock più convenzionale. Poco dopo, in seguito all’abbandono di Alex Renzoni, il gruppo si scioglie. Renzoni e Baka Bomb entrano a far parte dei Living Wreck.

Nel 2008 la label Spittle Records pubblica una raccolta di brani dei Boohoos dal titolo Here Comes The Hoo (1986-87) con una retrospettiva critica curata daClaudio Sorge, Franco “Lys” Dimauro, Luca Frazzi e Federico Guglielmi.

_______________________________________________________________________

Miglior libro indies dell’anno – Il libro vincitore, il suo autore e l’editore verranno premiati in occasione dell’edizione 2016 del Nuovo Mei

 

I TITOLI:

  • Emanuele Binelli Mantelli – Direzioni diverse: La storia dagli One Dimensional Man a Il teatro degli orrori; Arcana Edizioni
  • Paolo Talanca -Ivan Graziani il primo cantautore rock; Crac Edizioni
  • Porter – Viaggio al centro dei Cramps; Goodfellas edizioni
  • Francesco Carrà e Maurizio Zuccotti – Come nascono i comici. Dal Derby allo Zelig, 60 anni da ridere; Haze edizioni
  • Toty Ruggieri – Diamond dogs. Officina post-industriale1984-1987 Napoli; Yard Press
  • Vasco Brondi, Massimo Zamboni – Anime galleggianti; La Nave di teseo
  • Antonio Contiero (a cura di), Fellegara. Dopo sono nati i CCCP fedeli alla linea; NFC Edizioni
  • Matteo Torcinovich – Pics off! L’estetica della nuova onda punk. Fotografie e dischi (1976-1982); Nomos Edizioni
  • Giovanni Rossi – Epic. Genio e follia di Mike Patton; Tsunami edizioni
  • Ennio Melis – Storia della Rca. La grande pentola; Zona edizioni

_______________________________________________________________________

Vi presentiamo i primi 45 Festival e Contest che porteranno i loro vincitori al #NuovoMei2016

 

Vi presentiamo tutti i Festival iscritti alla Rete Dei Festival, che porteranno i loro vincitori al #NuovoMei2016.

Ecco a voi la lista in continuo aggiornamento:

Bababoom festival Capitalent (Radio Capital)
Birre D’Amare Mai – Movimento Artisti Indipendenti
Cantagiro Musica Controcorrente
Calabria Sona Muovi la Musica
Corato Music Square Amo la Musica
DDT MUSIC Festival Romagna Rock con Fusignano + Savignano + altri
Festival degli Autori VITA di Zimbalam
Geometrie Sonore Muiscale di Buti di Pisa
InediTo-Premio Colline di Torino 2016 Premio Mimmo Bucci di Bari
KAREL MUSIC EXPO (Vox Day) Premio Fred Buscaglione di Torino
LEITMOTIV SOC. COOP. Premio Bruno Lauzi di Anacapri
Li Ucci Festival Premio Donida di Milano
Musicweek Premio Lucca Comics & Game
MUSICANTI OLTRE APPENNINO Premio Folk Contest Nuove Generazioni
Nessun Dorma La Musica nelle Aie
MedioBasento Contest Fest Radio Activity srl Circuito Castel Rock
Reset Rock Targato Italia
ROCCALLING FESTIVAL Circuiti Arci Real
Tuscia Drum Fest Martelive
Varigotti Imola IN Musica
Vicenza Rock Contest Pulse Contest
Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty 1MNext
 e altri in via di aggiornamento…

_________________________________________________________________

PARTNERS #NUOVOMEI2016

media-partner-completo-con-aggiunte-orizzotale